Migrantes

 

 

Non è facile lasciare il proprio paese. Ti vengono a mancare i familiari, gli amici, le tue consuetudini.
Ti senti sradicato, privo di punti di riferimento, solo.

Ti porti dietro qualche fotografia, poche cose personali, la tua cultura e, se hai la fede, Dio.
Per Lui non siamo mai stranieri. Dio ha il potere di seguirci ovunque, di farci sentire sempre la sua presenza.
Se noi accogliamo con amore uno straniero, e come se ospitassimo Dio in persona.

I cittadini di paesi lontani si cercano a vicenda, hanno bisogno di incontrarsi. È una cosa molto bella se incontrandosi tra loro incontrano anche Cristo.
Per questo le porte del convento si aprono con gioia a tutti i migranti, in particolare a due comunità non italiane.

 

 La terza domenica di ogni mese alle ore 16.00 si raduna nella nostra chiesa una comunità di Santo Domingo.

 

I frati sono molto contenti di offrire questa testimonianza di amicizia, in un momento di celebrazione dell’Eucaristia.